Indietro

Miniere

Miniere

kopalnia z Bochni
La strada verso le miniere è segnata dalle costruzioni dei pozzi. Inrealtà non sono molto comuni nel paesaggio della regione di Małopolska,ma visitando Bochnia e Wieliczka ci si può avere un’impresione diversa.La storia di queste due città è legata allo sfruttamento dei giacimentidi una materia, senza la quale non possimamo immaginarci oggi la vita,ovvero il sale.
Il sale si creò 15 milioni anni fa, al nord dei Carpazi. Dall’mare d’allora, nelle codizioni del clima caldo e secco, l’acqua evaporò, mentre componenti che erano sciolti in essa, si depositarono. Successivamente, per movimento dei Carpazi vennero pieghettati e spostati al Nord. Lo sfruttamento di tali giacimenti ebbe inizio già nel Neolitico, pero un’enorme influenza per la loro futura forma è legata alla figura di Kinga – la moglie di Boleslao il Casto. Secondo la leggenda nella zolla di sale scavata in Polonia fu trovato un anello che la duchessa aveva buttato in una miniera ungherese. Lo sfruttamento dei giacimenti lasciò chilometri di corridoi e camere riempite d’aria molto favorevole per l’organismo umano. Questa preziosa, riconosciuta al mondo e premiata realtà si trova davvero direttamente sotto i nostri piedi. 
Gioca Gioca